AREA PSICOLOGICA

AREA PSICOLOGICA

La consulenza psicologica ed il supporto sono due interventi definiti “brevi”

CONSULENZA PSICOLOGICA
AREA PSICOLOGICA

E’ un percorso di breve durata e con numero limitato di incontri.

Si rivolge sia ad un singolo (adolescente – adulto) che ad un nucleo (coppia o famiglia).

Lo scopo ultimo di questi incontri è quello di dare una risposta in periodo limitato nel tempo.

Il lavoro prevede un’osservazione a livello emotivo e cognitivo meno profonda rispetto ad una psicoterapia.

La consulenza può essere indicata soprattutto in caso di:
  • Difficoltà scolastiche, psico-educative, nella pianificazione e nel raggiungimento di un obiettivo di vita o lavorativo, relazionali,
  • Problematiche successive ad eventi di bullismo/cyberbullismo,
  • Per imparare un uso consapevole della tecnologia-videogiochi,
  • Problematiche educative con bambini o adolescenti,
  • Orientamento scolastico, soprattutto a fine ciclo della scuola secondaria di primo grado o secondaria di secondo grado;
  • Bassa autostima.
Primo colloquio – consulenza psicologica

Durante il primo colloquio, conoscitivo, si capisce la portata della domanda, la problematica e si fissano insieme gli obiettivi volti al superamento del momento di difficoltà.

Lo scopo, nello specifico, è quello di:
  • Sostenere,
  • Motivare,
  • Abilitare o riabilitare il soggetto, all’interno della propria vita affettiva e relazionale.

Rinforzando la sua capacità di scelta (volta al benessere o al miglioramento nel qui ed ora cioè nel momento presente), di problem solving, di pianificazione; nel raggiungimento di un obiettivo e/o anche di cambiamento personale e interpersonale.

Una consulenza psicologica, a volte, si può trasformare in una psicoterapia.

AREA PSICOLOGICA

Questo intervento non consiste in una serie di consigli ricevuti dal professionista, ma, un percorso, che supporta ed orienta la persona a trovare dentro di sé le risposte.

Il professionista può solo essere di aiuto ed indirizzare il ragionamento e la valutazione dei pro e dei contro.

Deve, infine, essere imparziale e non giudicare.

SUPPORTO PSICOLOGICO
AREA PSICOLOGICA

E’ un percorso di breve durata che si conclude quando:

  • La persona ha raggiunto l’obiettivo prefissato durante il primo colloquio conoscitivo.
  • Ha imparato a controllare alcune emozioni negative.
  • Ha raggiunto/acquisito una maggiore autostima e forza personale.

In questo contesto lo psicologo “supporta” la persona che sta vivendo un momento di difficoltà, l’aiuta a riflettere ed a trovare una soluzione al suo problema nel più breve periodo di tempo.

Nello specifico ci si focalizza insieme sui punti di forza (sulle risorse) della persona in generale e riferite al problema descritto.

L’intervento psicologico è rivolto sia a singoli sia ad un nucleo familiare.

La causa è una difficoltà circoscritta e specifica:
  • Stress lavorativo/scolastico,
  • Burnout,
  • Periodo adolescenziale,
  • Cambiamento di vita improvvisa,
  • Gestione della rabbia (personale o durante l’adolescenza),
  • Emozioni negative,
  • Aspetti educativi rivolti alla genitorialità,
  • Separazioni e divorzi,
  • Problematiche/difficoltà relazionali,
  • Lutti,
  • Traumi,
  • Aiuto per l’accettazione post valutazione cognitiva o diagnosi,
  • Bassa autostima, ecc.
Grazie ai colloqui, al potersi mettere in gioco in un luogo ed in una situazione “protetta”, cioè senza giudizio, la persona è accompagnata e/o supportata nel:
  • Aprirsi per descrivere la difficoltà/sofferenza,
  • Rivivere l’evento, l’emozione o il comportamento descritto,
  • Capire come superarla;
  • Conoscere meglio i propri punti di forza/le proprie risorse ed eventualmente potenziare quelle carenti.
AREA PSICOLOGICA

Link che potrebbero interessarti:

https://www.psicoterapiacioccatorino.it/wp-admin/post.php?post=509&action=edit